Anche nella Bibbia si parla di “Guerrieri dei sogni”

Quando è il momento le cose appaiono più chiare, tutto si illumina e i particolari divengono nitidi.
Nephilim figli di Angeli caduti, figli dei Guardiani.
Molte leggende e molte storie sono narrate su questi esseri.
Descritti come Giganti, esseri con immensa forza, nati dall’unione tra la razza Umana e la razza degli Angeli Guardiani.
Alcuni li hanno definiti come ibridi tra una razza aliena e quella terrestre.
In ogni leggenda si nasconde il ricordo di qualcosa che resta nel profondo di ogni cuore.
In passato ti ho parlato di dodici portali dislocati in altrettante città dimensionali. Portali che sono l’ingresso e l’uscita da un luogo proibito.

Solo una volta, io, in qualità di guerriero dei sogni, riuscii a varcarne uno, poi fui scaraventato sulla Terra. (http://www.ilmisteriosomondo.com/2012/05/un-nuovo-passo-verso-i-ricordi/ )

Ogni portale è custodito da due “Guardiani” Maschio e Femmina come la matrice del nostro universo.

Giganti alati di Indicibile Potenza.

Io nato sulla Terra e addestrato dagli Angeli guardiani. Molti altri guerrieri dei sogni hanno avuto lo stesso destino.
(Per approfondire: http://www.ilmisteriosomondo.com/2012/05/tra-le-mani-dei-guardiani/

http://www.ilmisteriosomondo.com/2011/09/avatar-e-matrix-cosa-centrano-con-lanima/ )

Razza Ibrida

In un certo senso un “Guerriero dei Sogni” è un ibrido tra “I Guardiani” e i Terrestri.

Sono nato sulla Terra, ho vissuto la mia vita in questo mondo fino all’età di Trentaquattro anni circa, poi sono stato condotto nella città dimensionale dove ho iniziato la mia vita da capo, mi riportarono bambino e sono cresciuto tra le mani dei Guardiani per iniziare il mio addestramento, lo so, sembra strano, ma mi sono state concesse due infanzie.
Come ogni cosa viene manipolata per far credere Male ciò che in realtà è Bene, anche la storia dei Nephilim è stata, modifica, distorta per gettare nell’oscurità chi sacrifica ogni cosa per proteggere l’Umanità da se stessa.

Angeli Caduti

Il racconto sull”origine dei Nephilim comincia con una storia di Angeli caduti. Shemhazai, un Angelo di alto rango, comanda una setta ribelle di Angeli in una discesa sulla Terra per istruire gli umani nella conoscenza del bene. La tutela viene portata avanti per pochi secoli, ma presto gli angeli cominciano a sedurre le femmine umane. Dopo essersi intrattenuti piacevolmente con loro, gli Angeli caduti istruirono le donne nella magia e nello spergiuro, si accoppiarono con loro, e diedero luogo ad una progenie ibrida: i Nephilim.

La visione tradizionale ebraica, era che i padri dei Nefilim, i “figli di Dio”, erano i cosiddetti Grigori (anche noti come i Guardiani)

I Grigori (dal Greco “oi gregoroi”, οι Γρήγοροι, “custodi” o “guardiani”) costituiscono, in una versione popolare, un gruppo di Angeli caduti citati negli Apocrifi dell’Antico Testamento che si sarebbero accoppiati con donne mortali, dando origine a una razza di ibridi nota come Nephilim, descritti come “giganti”, in Genesi 6:4 o “eroi caduti da secoli” (Ez 32:27).
Una concezione diversa relativa ai Grigori compare in alcune tradizioni di stregoneria italiana in cui i Grigori si dice provenissero da un antico popolo di provenienza stellare.

I riferimenti ai Grigori angelici sono riscontrabili nei fogli che compongono il Libro di Enoch e nei Giubilei.

In Ebraico essi sono chiamati Irin, “Guardiani” e si trovano menzionati nell’Antico Testamento (Libro di Daniele, capitolo 4).

Antica Lingua Perduta


Io ho tradotto il termine Nephilim utilizzando l’antica lingua perduta, come feci per il termine Elhoim. (http://www.ilmisteriosomondo.com/2012/02/come-si-traduce-elohim-nella-mia-lingua/ )
(Per approfondire: http://www.ilmisteriosomondo.com/2012/03/il-verbo-segreto-degli-angeli/ )
ed ecco cosa ne è venuto fuori:

“Coloro che Resistono per l’esistenza individuale che sacrifica le passioni è origina il caos”

In poche parole si parla “Dei Guerrieri dei Sogni”

L’uomo sacrifica le passioni della propria anima, per evitare che i sogni incompiuti si trasformino in mostri che divorino l’umanità viene istituito e addestrato un corpo di guerrieri che difendono gli uomini dai mostri generati dalle loro paure e frustrazioni, questi guerrieri che fino ad oggi li ho definiti “Guerrieri dei Sogni” sono i “Nephilim” della Bibbia.

Si racconta che fossero violenti, che siano stati distrutti da Dio e per dare la caccia agli ultimi Nephilim sopravvissuti siano stati mandati gli Angeli più potenti del Creato.

Se non lo hai già fatto, leggi cosa ho trovato in un’antica pergamena: http://www.ilmisteriosomondo.com/2012/05/un-nuovo-passo-verso-i-ricordi/

Tassello dopo Tassello il mosaico prende corpo.

Manca ancora poco, ci sono ancora 180 pagine da correggere e risistemare, ma presto pubblicherò la seconda parte dell’Ebook sulla Croce Ansata, parlerò ancora più dettagliatamente dei “Nephilim” , ti condurrò alle origini del Creato e poi mi spingerò ancora oltre.

4 pensieri su “Anche nella Bibbia si parla di “Guerrieri dei sogni”

  1. mi piace molto quello che ho letto, avrei molto da dire, di quello che mi è successo dall’infanzia ad oggi, ma i sogni sembrano che abbiano un ruolo principale nella mia vita. da bambino (iniziando a ricordarmi 4 o 5 anni) facevo spesso dei sogni in uno lottavo sempre contro una strega e poi un dargo sconfingendoli alla fine, il sogno come altri li ho fatti almeno fino l’età di 18 anni, ma la cosa buffa che da bambino andvo a letto mettendomi sotto il cuscino forbici, pistole giocattolo, coltelli al collo una coroncina e le mie sorelle mi prendevano in giro; poi dopo verso 27 anni più o meno o sognato per 3 notti di seguito il diavolo che veniva sempre allo stesso incrocio con una macchina scappottabile rossa accompagnato da belle ragazze e lottavamo con delle spade di luce che uscivano dalle nostre mani, finchè la terza notte non gli amputai una gamba e poi gli altri tre arti ed infine la testa; altri sogni di essere su vascelli nello spazio e di venire attaccati ed indossare un’armatura argentata e poi chidevo al mio comandante quando avrei avuto l’armatura dorata. sarebbero tante le cose da dire come dei sogni premonitori, o dei simboli apparsi per 3 notti ai lati della finestra del balcone uno dei 2 simboli era la croce anka di colore verde, mentre l’altro assomiglia al simbolo della vita, una specie di fiocco sempre di colore verde. Mi fermo quà non vorrei tediarti con le mie chiacchere, ma nei tuoi scritti tutto inizia a diventare più coerente per me, ciao, ancora grazie, se mi vuoi dare ulteriori chiarimenti sar lieto di leggerli. 🙂

    1. @Enrico Caruso: mi dispiace molto di non aver pubblicato prima il tuo bellissimo commento che racconta un esperienza davvero interessante, purtroppo per delle mie ricerche sono stato lontano dall’Italia, ogni tanto sono costretto ad assentarmi. Grazie per il tuo contributo e sarò lieto di darti tutte i chiarimenti, nei limiti di ciò che so, possibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *