Terra-Gialla

La Terra ha Cambiato Colore

Dal fuoco all’acqua, dall’acqua all’oro. Non accadeva da quasi cinquemila anni, la prima volta ebbi molta paura, ero appena arrivato, non sapevo cosa aspettarmi. Guardavo tutto intorno lo scenario che cambiava.
Ero Io e Laku, giovani, amanti, dispersi nell’universo, ancora con le lacrime agli occhi,

ma nel cuore tanta speranza, amore e voglia di lasciarsi alle spalle quei tremendi scenari.

Devo la nostra vita a Shiffa, era la mia BabySitter, sembrava in tutto e per tutto uguale a noi, ma lei apparteneva ad un altro mondo, l’ho scoperto pochi istanti prima di partire. Ha combattuto per salvarmi, ha dato la vita perché io partissi.

La Mia Provenienza

Provengo dal pianeta N131RU, prima di quei tremendi eventi era qualcosa di simile a ciò che voi terrestri descrivete come il Paradiso.
Acque limpide, celi azzurri, alberi e brezza leggera che ti accarezza la pelle.

Ne sento ancora il profumo.

Fu invaso, in maniera subdola e silenziosa, ancora oggi non conosco il volto dei nostri aguzzini, non so se sono stati creati da noi e poi ne abbiamo perso il controllo o sono venuti da altri mondi.

So solo che sono entrati nelle menti di chi governava, ne hanno preso le sembianze e hanno devastato il “Paradiso”, un processo durato centinaia di anni, lento e silenzioso.

Alla fine le Acque e i Celi non erano più limpidi, la pace e la serenità spariti. Regnava la paura e lo sconforto, quando la situazione divenne davvero insostenibile ci fu proposta il modo per risolvere tutto.

La Scelta


La soluzione era qualcosa di molto simile alla Dea che voi conoscete con il nome di Kali.
Entrare nel suo limbo, diventare schiavi in tutto e per tutto e far parte di un mondo virtuale, ci saremmo addormentati in capsule criogenetiche e avremmo vissuto in un sogno eterno, immortali, ma prigionieri.

Molti, tra cui i miei genitori si rifiutarono di entrare in quelle capsule, combatterono fino agli ultimi giorni del nostro pianeta.

Si formò una resistenza, ben organizzata, gli uomini liberi combattevano contro chi voleva renderli schiavi.

Da quello che ricordo i guerrieri della Dea Kali erano una sorta di androidi, non riuscirono in nessun modo a fiaccare la resistenza e cosi fu cosparso il sottosuolo di N131RU di bombe.

Arrivò l’ultimatum:

perire insieme al pianeta o entrare nelle capsule.

Gli Uomini liberi decisero di seguire la sorte del loro pianeta. Le bombe furono attivate, Kali, che era una sorta di nave galattica, lascio N131RU con il suo carico di schiavi qualche istante prima che il pianeta fosse distrutto.

La stessa cosa fece Shiffa con me e Laku, ci imbarcò su l’unica navicella disponibile, la sua.

Lei rimase a proteggerci la fuga, la ricordo ancora mentre noi ci allontanavamo e lei combatteva contro i cyborg, poi vidi improvvisamente un’ immensa esplosione e fummo scaraventati via attraverso il tempo e lo spazio.

Dispersi e Spaventati

Io e Laku ci tenevamo stretti e non riuscivamo a trattenere le lacrime, eravamo solo due bambini, ma quando arrivammo qui, sulla Terra, Laku aspettava un bambino.

Mille progetti e mille sogni per lui, speravamo che non dovesse crescere in quell’astronave come avevamo fatto noi.

Improvvisamente tutto si illuminò, dal monitor si vedeva in lontananza un pianeta azzurro, riponemmo in esso tutte le nostre speranze.

Fummo premiati, gli strumenti ci dissero che l’atmosfera era adatta la nostro organismo e l’astronave fece rotta verso la “Terra”.

Ci baciammo, ci guardammo intorno stupiti e capimmo di essere arrivati nel “Paradiso”.

Non so perché racconto a te questa storia, non so perché questa notte ho deciso di contattarti, ma voglio metterti in guardia: Il pianeta su cui sei cambia colore periodicamente, è un evoluzione naturale e ad ogni evoluzione qualcosa accade. Ora sta passando dall’azzurro al dorato, ma non c’è nulla da temere.

Grazie per aver ascoltato la mia storia Bragkor, lottate sempre per essere liberi, lottate sempre per il vostro pianeta e non smettete di avere fiducia, non smettete di Amare.

Siete più di quello che credete e potete molto di più di ciò che fate.

Un Amico del Pianeta N131RU

4 pensieri su “La Terra ha Cambiato Colore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *