Universo-Parallelo

Guerriero di un altro mondo

Lontano dalla mia casa, privo della memoria continuo il mio viaggio. Cerco qualcosa? Cerco qualcuno? Forse sono alla ricerca di me stesso.

Certi giorni mi sembra di essere come un pesce che dalle immensità dell’oceano è finito in un acquario.

Perché sono in quest’acquario che tutti chiamano Terra?

Una palla che brilla di luce blu in una vastità immensa. Su questo minuscolo pianeta tante forme di vita, se viene osservato dal di fuori non è diverso da quando si guardano i pesciolini attraverso un vetro.

Di tanto in tanto in questa immensa vasca viene aggiunto qualche abitante, non fanno parte dell’abitat che si è creato, chi vive sulla Terra li chiama alieni, ma non sanno che anche loro potrebbero essere “alieni” .

Ci sono vari modi e varie forme per interagire con questo pianeta. Una delle più  usate è quella di nascere in un corpo terrestre.

Messaggio dal Profondo

Dalle profonde immensità dell’universo, tra meraviglie che non riusciamo ad osservare a occhio nudo e nemmeno con la più avanzata tecnologia presente sulla Terra, lontano chi sa quanto un messaggio viene trasmesso ad un ricevente della Terra.

I riceventi sono persone di questo pianeta, che date le loro particolari capacità, riescono a captare messaggi inviati da creature di altri mondi o universi paralleli.

In gergo vengono chiamate “canalizzazioni”.
In privato mi scrive un amico che dice di avere una canalizzazione per me.
Inizialmente scettico, ascolto il messaggio e ne rimango colpito.
Purtroppo io non ho ancora riacquistato tutta la memoria, vago smarrito nelle pieghe della vita terrestre.
Sento di essere qui per un motivo, sento di essere invischiato in una sorta di limbo di attesa.
La città dimensionale, la realizzazione di questo blog, l’incontro con alcune persone sono un modo per addestrarmi ad un qualcosa che non comprendo.
Da quando sono nato sul pianeta Terra e ne ho memoria ho sempre cercato sport di combattimento.
Ho fatto di tutto per allenare il mio corpo, ho praticato ogni tipo di arte marziale, di lotta. Quasi come se dovessi prepararmi ad una vera battaglia, quasi come se scorresse nelle mie vene il sangue di un antico guerriero.
Ho sempre provato soddisfazione ad essere impegnato in prove fisiche estreme. Non c’è sensazione paragonabile al cuore che ti pulsa nel petto, al sangue che irrora ogni tuo muscolo, a quella quiete che si respira nell’aria prima di un duello.
Io ricerco queste sensazioni come una droga.

Messaggio

Poi un “ricevente” mi comunica questa canalizzazione:
Tu sei un viaggiatore guerriero proveniente da Nibiru non di questo sistema solare ma da Nibiru della Galassia Al Manior Kio dell’Universo 42. Sei stato messo in attesa in una città dimensionale che si trova con due accessi, uno in Cina e l’altro in Tibet. Sei figlio di Knio Lo Pai guerriero intergalattico della sezione omega della stazione galattica Interad. Devi trovare la squadra e risvegliarla.
Un messaggio che a chiunque possa sembrare fantasioso, ma se bene io non ricordi nulla, leggendo queste parole ho sentito una sensazione di familiarità, come se le ascoltassi provenire dalle labbra del mio stesso padre.
Poche volte ho sentito una sensazione simile e la provo ogni volta che qualcosa risuona con il mio essere più profondo.
Questo messaggio mi dà molte spiegazioni. Parla della mi natura, il mio cercare sensazioni simili a vere battaglie. Parla addirittura della mia provenienza, vengo da un pianeta chiamato Nibiru che non fa parte del nostro sistema solare, ma di una galassia lontana.
Il mio padre è un guerriero della stazione galattica Interad. E io sono qui per ritrovare la squadra e risvegliarla.
No so come potrò fare a riconoscere “la squadra”, non so nemmeno il modo per risvegliarla, non so se tutto questo è vero, ma sento che un po’ alla volta i tasselli del puzzle stanno prendendo il loro posto.

Quest’ articolo segue un filo logico, qui puoi trovare l’intera storia: http://www.ilmisteriosomondo.com/la-storia/