Pillola rossa o blu? Il Veleno è nell’Acqua

E l’acqua è veramente avvelenata. Di quale acqua parlo?
Scegli, prigioniero in un mondo illusorio ma gradevole o liberò all’inferno? 

Al posto di Neo, non avendo i poteri che ha sviluppato, conoscendo in anticipo le due realtà, quale pillola avresti scelto?

Ti svegli nel tuo letto o scegli di risvegliarti all’inferno?

Ci hai mai pensato?
In entrambi i casi non hai scelto liberamente.
Due opzioni poste da un estraneo non è libertà.
Libertà è scegliere la pillola d’oro realizzata con le tue mani e andare alla fonte a prendere un acqua limpida da mettere nel bicchiere.

Non accettare pillole dagli sconosciuti, da chi conosci e nemmeno da te stesso.

Presta attenzione prima all’acqua e poi alla pillola.

Quale pillola hai scelto: La pillola che ti conduce alla ricchezza? La pillola delle religioni? La pillola del complottismo? La pillola degli alieni? la pillola della Legge d’Attrazione? Ecc.,ecc.

Non lamentarti se la “pillola” non è efficacie quando non ti accorgi di avere nel bicchiere l’acqua avvelenata.

Il bicchiere sei tu, in principio l’acqua è limpida, poi con il trascorrere del tempo viene inquinata.

L’Inquinamento

I genitori, la scuola, gli amici, la televisione, i giornali, la radio, ognuno contribuisce a versare le sue scorie nella tua acqua.
Ad ogni sorso il veleno entra in circolo, un veleno che non uccide, ma annebbia la mente e ti rende uguale a tutti gli altri, uno “schiavo”.

Vuoi depurare l’acqua?

Ci riesci, ma è sempre acqua depurata.

La soluzione: Buttala via e riempi il bicchiere con nuova e limpidissima acqua di fonte.

Ci sono tanti che offrono il loro aiuto per depurare la tua acqua, tu li paghi per il lavoro svolto, ma resti insoddisfatto.

Guardi l’acqua, non la vedi mai limpida come quella che sgorga da una fonte, allora spendi altri soldi e cambi depuratore, ma ancora qualcosa non va.

Vai avanti di depuratore in depuratore spendendo tanti soldi.

Nessuno ti dirà che è meglio buttar’ via quell’acqua.

“Loro vivono vendendo depuratori”

16 pensieri su “Pillola rossa o blu? Il Veleno è nell’Acqua

  1. Eh in effetti mai come di questi tempi siamo pieni di pillole e venditori di depuratori….
    Non sai quante volte c’ho creduto e alla fine mi è rimasta un po’ di insoddisfazione quando andava bene, sennò era una cocente delusione…colpa mia lo so, credevo che gli altri ne sapessero sempre più di me…su di me….che io fossi sempre inferiore e più ignorante perciò dubitavo sempre delle mie sensazioni e intuizioni….
    Ma come si fa a “buttar via quell’acqua” ce lo dici nel prossimo post? 😉
    A me ogni tanto capita di accedere ad una sorgente interiore che è limpidissima, infinita e purificatrice….solo che non so mai come mi accade e come ho fatto ad accedervi, nel senso mi capita in modo inaspettato…e ancora non ho trovato un modo conscio e diretto per accederci ogni volta che voglio….
    A proposito, ma secondo te chi ha ideato film come Matrix o Guerre Stellari su che fonti si è basato?
    Grazie per gli spunti che ci dai,ciao ciao

    1. @Vale: Purtroppo non basta un solo post per spiegare il modo di buttar via l’acqua, ma piano piano ci arriviamo. Un passo alla volte e percorriamo migliaia di chilometri 😉
      Secondo me gli ideatori di Matrix e Guerre Stellari hanno fatto come fai tu, inconsapevolmente si sono collegati alla “Fonte” e hanno avuto ciò che sentivano nel profondo.

  2. Per dissipare la nebbia che oscura la mia vista, può essere necessario cercare, incontrare un maestro, colui che vede meglio di me, perchè possa indicarmi una direzione da seguire.
    Le risposte sono dentro di me, la fonte è dentro di me ma ho dimenticato come accedervi da solo…

      1. Anche un maestro deve sostentare, 😀
        E se fossi tu il maestro che ho scelto di seguire Bragkor?
        Anche tu hai un depuratore per me?

        1. @Pabryoda: Se hai scelto di seguirmi come “Maestro” , ti prego, non farlo.
          Seguimi come si segue un amico;
          seguimi come si segue qualcuno che scrive racconti.
          Se è il depuratore che vuoi potrei anche dartelo, ma scegli di avere qualcosa di più.
          Si ottiene sempre ciò che si chiede.

          1. Nota ho scritto “se”
            Un amico che ha conoscenze che io non ho può essere un maestro, e un maestro può essere un amico, il confine è sottile.
            Se temi un’atteggiamento da allievo adoratore, no! lungi da me diventarlo.
            Ti seguo come amico, un amico che ha da imparare, il depuratore va bene per altri.
            L’universo mi ha portato a visitarti, perchè c’è qualcosa che devo scoprire e che tu mi puoi mostrare, ma ancora non so cosa.
            Per esempio il nome del mio drago, penso di averlo ricordato…grazie per avermi detto che esisteva.
            Oggi cerco delle risposte ai miei perchè.

          2. @Pabryoda: Grazie, queste sono le parole di chi comprende, questo è lo stato mentale per muovere altri passi.

  3. ciao, io l’ho trovato il maestro. non mi ha venduto nessun depuratore , ma mi ha aiutata. Sto leggendo OSHO ,prendi un suo libro, leggi le sue parole e vedrai che tante cose ti saranno piu chiare. lui mi ha risvegliato con le sue tecniche di meditazione, il mio risveglio interiore, adesso ho cominciato a prendere coscienza e a vedere la mia fonte.

  4. ” Tu sei ciò che è il profondo desiderio che ti impulsa. Tale com’è il tuo desiderio è la tua volontà; tale com’è la tua volontà sono le tue azioni; tale come sono le tue azioni è il tuo destino” ….ma qui la vera domanda è : SONO IO VERAMENTE SICURA CHE IL MIO PROFONDO DESIDERIO SIA VERAMENTE MIO ? SE TORNO INDIETRO AL PRINCIPIO DEL CAMMINO CHE HO SCELTO POSSO DIRE CON CERTEZZA DI NON ESSERE STATA CONDIZIONATA DA NIENTE E DA NESSUNO ? ASSOLUTAMENTE NO ! QUALSIASI DESIDERIO E’ CONDIZIONATO, UNO NE PUO’ ESSERE CONSAPEVOLE O MENO, MA QUALSIASI SCELTA FACCIAMO E’ SEMPRE PRO O CONTRO QS. , IN BASE A IDEE, AZIONI O IMMAGINI PREESISTENTI. E NON SI PUO’ NON SCEGLIERE, SENNO’ NON C’E’ MOVIMENTO. L’ ILLUSIONE DI ESSERE LIBERO DI SCEGLIERE NASCE PROPRIO DAL FATTO CHE NON IMPORTA COSA SCEGLI..L’IMPORTANTE E’ CHE LO FAI! LA GIOIA NASCE NEL MOMENTO IN CUI MUORE IL PENTIMENTO, QUANDO REALIZZI CHE NON ESISTE SCELTA SBAGLIATA, BIANCO E NERO SERVONO A SCANDIRE IL RITMO DEL TEMPO…. E’ SOLO UN GIOCO! 😀

    1. @Michela:Qui non c’è il pulsante “Mi Piace” altrimenti lo avrei cliccato. 😉 Le tue parole si commentano da sole e sono un contributo importante al messaggio che trasmette il mio articolo.
      Grazie

  5. Gran bel post,
    e complimenti anche ai ragazzi che hanno fatto commenti, vedo della bella consapevolezza e desiderio di acqua pura.
    Grazie
    Alberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *