Lettera alla mia Anima prigioniera delle Entità Energetiche

Osservi dalla finestra la pioggia nel luogo in cui io ti ho relegata.

Risplendevi di gioia quando sei stata ingaggiata per guidare questo corpo mortale.

Ora le tue ali sono chiuse e quasi atrofizzate.

Aspetti un giorno di sole, ma solo io posso dartelo.

Non so se mai te lo darò. Forse potrò far diradare le nuvole, ma uno splendido Sole no.

La mia ragione è intrappolata da gabbie senza sbarre. Io e te non ci comprendiamo più. Eppure, se solo imparassi ad ascoltarti potrei avere ogni cosa. Se solo imparassi ad ascoltarti potrei trasformare questa mia vita in una festa.

Solo a te dovrei dare ascolto, ma non lo faccio. La mia mente è distratta da chi vuole controllare i tuoi venti.

La ragione appartiene a questo mondo ed è intrappolata in esso, ma tu sei li seduta e attendi.

Attendi che io ascolti la tua flebile voce, mai prepotente, mai invasiva.

La ragione si che è invadente, aggressiva. Ti tratta male appena provi ad aprir bocca.

Ma tu parli una lingua senza parole, una lingua lontana, una lingua dimenticata.

Io provo ad ascoltarti, ma c’è troppo rumore.

Il mondo in cui viviamo è denso, reale ed è manipolato da “Entità Energetiche”.

I nostri stessi pensieri hanno creato queste entità.

Un Entità Energetica ha bisogno della tua energia per sopravvivere, si nutre di paura, odio, rancore, tensione.

Un “Entità Energetica” nasce come un pensiero.

Il pensiero diventa condiviso e si propaga.

Molte menti alimentano questo pensiero con la loro energia.

Quando ha intrappolato abbastanza energia prende vita e vive a prescindere dai suoi creatori.

Un Entità Energetica promuove dei Leader, dei Capi con lo scopo di reclutare sostenitori. Chi beneficia dei favori delle entità energetiche gode di fama e ricchezza.

I sostenitori delle entità energetiche hanno il solo scopo di assicurargli il nutrimento, ma anche chi vi lotta contro gli fornisce nutrimento.

Le Religioni sono “Entità Energetiche”

Un ateo che emana sentimenti di disprezzo verso una religione inconsapevolmente da la sua energia a quell’Entità Energetica.

Paura, disprezzo, odio sono i nutrimenti delle “Entità Negative”

Ma anche chi appoggia una religione è preda di sentimenti negativi,

  • La paura, ormai inconscia, del peccato. 
  • La paura di finire all’inferno. 
  • L’ossessione di andare la domenica in chiesa. 
  • Non parliamo poi dei sentimenti negativi che scaturisce la richiesta di un miracolo non esaudito.

La politica, gli alieni, la cospirazione globale, ecc..ecc.. sono tutte “Entità Energetiche” che si nutrono della tua energia vitale.

Dovresti indirizzare l’energia vitale all’Anima per realizzare i tuoi desideri e invece te la fai portare via dalle “Entità Energetiche Negative”

Svegliati Viaggiatore, Svegliati e Vivi.

2 pensieri su “Lettera alla mia Anima prigioniera delle Entità Energetiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *