Diviso tra due mondi

 Sono diviso tra due mondi che si completano a vicenda, in uno vi è il pilota e in un altro l’esecutore, da tramite fa l’Angelo Custode. Quello che vedo è più reale di quanto pensassi. Troppe dottrine asseriscono che il mondo in cui viviamo è soltanto un illusione. Tutto è cosi come è. L’osservatore fa la differenza. La Terra è stata creata da due entità, Uomo e Donna e il corpo fisico che interagisce in questo mondo è generato dalla loro unione.Qui le regole sono differenti, si sperimenta la creazione. Quando la ragione entra in sintonia con l’Anima viviamo una vita meravigliosa, le cose che desideriamo, sono le cose che desidera l’anima. Prima di prendere una decisione mettiamoci in ascolto della voce dell’anima. L’Anima sa ad ogni nostra scelta cosa si materializzerà. In principio Paradiso e Terra erano uniti, come l’Anima e il Corpo. I portali hanno creato la divisione e il caos. Le lingue furono mischiate, non le lingue dell’uomo, ma da quel giorno Anima e Corpo, Paradiso e Terra furono divisi e non parlarono più la stessa lingua. I Guardiani Alati celati dalla nebbia e dalle mura delle città magiche proteggono le porte. 12 Porte per 12 città magiche, 12 porte per 24 guardiani.

 

 Creo consapevolmente la mia realtà. Ho creato io tutto questo? Ho scelto io di Combattere le Battaglie Passate? Ho scelto io di accettare il nuovo incarico? Evidentemente è l’accordo che ha stretto la mia Anima con il Creatore. Porterò avanti le mie parole, non tutti crederanno. Comunque, quando qualcosa tocca le corde dell’Anima è difficile non restarne colpiti, quando qualcosa si avvicina alla verità non si può non ascoltare, è come un ricordo che torna alla mente. Ora ti darò qualcosa che la tua mente e anche la mia può comprendere, qualcosa che è avvenuto nel mondo che tu consideri reale, comunque ricorda: ciò che non vedi non vuol dire che non esista.

 

Il Mio Viaggio in Cina tra le Montagne Gialle

 

Chi sono io per affermare tutto questo? Nessuno.

 Ho semplicemente fatto un viaggio, per altro un viaggio di lavoro che non dovevo nemmeno fare. Il mio collega si è ammalato pochi giorni prima di partire e sono dovuto andare io al suo posto. Arrivo all’aeroporto di Huangshan in Cina i primi di giugno, mi devo trattenere, in quelli che poi scoprirò essere dei luoghi magnifici, fino alla fine di luglio. Qui si trova il massiccio di Huangshan, La Montagna Gialla considerata dai Cinesi la più bella del mondo. Fui subito rapito dalla magia del luogo, qualcosa dentro di me vibrava, una strana sensazione si impadronì di me. Mi ripromisi di visitare quei luoghi durante i periodi di pausa dal lavoro e così feci.

 Le montagne sembrano sorreggersi in aria, spuntano dalle nubi cime dalle forme strane in tutta la loro bellezza.

 

 

 Mi persi tra i pensieri in quello spettacolo della natura, la mente vagava da sola. Qui vi è una leggenda che narra della Creazione del Mondo: Il Paradiso e la Terra erano un entità unica, che poi si separò in due parti.

 

 Tra le magiche cime trovai un punto che mi attraeva particolarmente, sedetti in quel luogo, tolsi dallo zaino il mio pranzo, e iniziai a mangiare. Qualcosa di luminoso, sulla sinistra attirò il mio sguardo. Sembrava un raggio di luce proveniente dalla terra, non abbagliava, non stancava lo sguardo. Ero spaventato, ma curioso allo stesso tempo. Non avevo mai visto quel fenomeno, mi feci coraggio quel tanto che bastava per avvicinarmi, detto tra noi, avevo davvero molta paura, ma vidi qualcosa che mi rapì completamente, mi vennero incontro due ragazzi. Lei mi sorrise salutandomi e lui sempre salutandomi garbatamente mi invitò a varcare quella soglia. Due ragazzi comuni, vestiti con Jeans e maglietta, credo avessero più o meno la mia età. Il raggio di luce era come la porta di un appartamento, al di la della soglia si intravedeva un agglomerato urbano. Palazzi, strade, luci, persone. Mi fecero cenno di allungargli la mano e io lo feci. Ci fu una breve conversazione che non avvenne con le parole, è qualcosa di strano da spiegare, muovevamo entrambi le labbra, si udivano dei suoni, ma le parole erano dentro la mia testa. Le loro argomentazioni mi convinsero a seguirli, molto tempo passai in quella città, di molte cose parlammo e altrettante ne ho vissute, ma te le racconterò nei prossimi post. Quando fui pronto mi incamminai per le strade di quella magica città che ormai padroneggiavo e mi diressi verso l’uscita, uscii sulle rive del fiume Xin’an e la Città fu inghiottita dalla nebbia alle mie spalle.

Quest articolo segue un filo logico, qui puoi trovare l’intera storia: http://www.ilmisteriosomondo.com/la-storia/

10 pensieri su “Diviso tra due mondi

  1. Ciao Bragkor!
    🙂
    Finalmente svelata la tua storia!
    🙂
    Auguroni per questo tuo blog, vedo che sei estremamente prolifico… in pochissimi giorni hai già un mucchio di articoli… complimenti anche a Ciro che ti ha realizzato un blog davvero bello esteticamente.
    🙂
    1abbraccio
    Josè

    1. @Josè Scafarelli: Grazie. Provo immenso piacere che tu abbia apprezzato. E’ un onore per me che il primo commento sia il tuo. Forse non ricordi, ma in un’ altra dimensione, o per meglio dire: in una vita passata, io e te abbiamo combattuto fianco a fianco per proteggere il cuore dei guardiani.
      1abbraccio anche a te.

    1. @Ciro: dovrei rispondere al tuo imbocca al lupo come si usa dalle tue parti, ma è un termine che non uso. Le parole hanno una loro vibrazione e le vibrazioni scuotono le corde dell’anima.
      Comunque apprezzo il tuo modo di farmi gli auguri. Oltretutto, se ho scelto te per la realizzazione di questo blog, un motivo deve esserci…………

  2. buon giorno a tutti….ho da chiedere una domanda….può coincidere il giorno 12 di ogni mese con tutto ciò ke ho letto?cioè kiunque sia nato il giorno 12 è possibile ke sia uno o una dei 24 guardiani?forse ho chiesto troppo o qualcosa di inspiegabile…cmq ti ringrazio in anticipo ovviamente complimenti x tutto!!!!

    1. @Yo:Grazie :-). I Guardiano sono li da sempre, ancora oggi. Giganti con ali a guardia dei portali. Un Guardiano non può incarnarsi o venire in questa dimensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *